Il sito www.peperoncinofestival.org o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, acconsenti l'uso dei cookie.

Approvo

Stradateatro Rassegna di teatro di strada

dic
26
2013
Stradateatro
Nelle cinque giornate del Festival (dalle 19 alle 24 ed oltre) il borgo marinaro, il Lungomare e il Lungofiume sono letteralmente invasi da gruppi folk, trampolieri, equilibristi e artisti di strada di ogni genere. È la rassegna “Stradateatro” alla quale da dieci anni si è aggiunto il raduno delle statue viventi, iniziativa unica in Italia. Gli artisti sfilano per le strade e coinvolgono visitatori e turisti, facendoli ballare e facendoli partecipare a gag divertenti ed improvvisate. Cosi tutti diventano protagonisti della festa. Secondo la “filosofia” di Sua Maestà il Peperoncino sovrano “democratico” e “popolare”. Per sottolineare, ancora una volta, che il “diavolillo”, arrivato in Europa, è diventato la “spezia dei poveri” in alternativa al costoso pepe nero sempre più “spezia dei ricchi”.

© Accademia Italiana del Peperoncino - Leggi la Privacy Policy